Carabinieri eventi

Servizio RSS - Event offerto da www.carabinieri.it
  1. Roma - 74° Anniversario della Liberazione

    74° Anniversario della Liberazione 1945 - 2019
  2. Padova - Roma - L’Arma dei Carabinieri corre la “Staffetta per la Speranza”

    Sei militari della Legione Carabinieri “Veneto”, Comandante compreso, sette appartenenti alla sezione di atletica leggera del Centro Sportivo Carabinieri di Bologna e due marescialli del Comando Generale di Roma saranno i protagonisti di tre delle quattro giornate dedicate alla “Staffetta per la Speranza”. Promossa da Fondazione Città della Speranza Onlus e patrocinata dalla Regione del Veneto, l’ultramaratona benefica si terrà dal 21 al 24 aprile e vedrà complessivamente 25 runner speciali, ovvero membri dell’Arma dei Carabinieri e dell’Esercito, attraversare a turno Veneto, Emilia Romagna, Umbria e Lazio per abbracciare idealmente tutti i bambini malati e incontrare Papa Francesco. Obiettivo dell’evento, infatti, è quello di accendere i riflettori sull’importanza di sostenere la ricerca pediatrica per guarire quel 20% circa di pazienti con patologie oncoematologiche per i quali ancora non esistono cure efficaci e risolutive. Nei suoi 25 anni di attività, Città della Speranza ha contribuito ad innalzare notevolmente i tassi di sopravvivenza, portandoli dal 30% del 1994 all’80% di oggi, ma molto resta da fare per raggiungere il traguardo della guarigione completa. A tal fine, la Fondazione finanzia la diagnostica avanzata di leucemie, linfomi e sarcomi per i bambini di tutta Italia e sostiene l’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza, il più grande centro europeo in questo ambito, interamente realizzato grazie all'incessante attività di fundraising. Specificità, queste, che vogliono essere portate all’attenzione delle famiglie per affermare che non sono sole nella difficile esperienza della malattia. Una causa sposata appieno dall’Arma dei Carabinieri, che da qualche anno è al fianco di Città della Speranza, per la quale ha corso numerose maratone e organizzato concerti benefici e incontri di sensibilizzazione in varie zone d’Italia. In occasione della “Staffetta per la Speranza”, l’Arma, oltre a concorrere con proprio personale, assicurerà il servizio di scorta e viabilità, tramite il Comando Provinciale di Padova, e fornirà assistenza nelle località di partenza e di arrivo delle varie tappe. Il percorso e gli atleti Il via della Staffetta, lunga 534 km, si terrà la domenica di Pasqua, alle ore 15, presso l’Istituto di Ricerca Pediatrica in Corso Stati Uniti, 4 a Padova. Ad alternarsi sino a Piazza Matteotti a Codigoro (Ferrara) saranno i Carabinieri della Legione “Veneto”, ovvero: il Maresciallo Marco Nicolai, il Maresciallo Giuseppe La Macchia, il Luogotenente Alessandro Mazzanti, il Brigadiere Leonardo Salvini e l’Appuntato Giuseppe Cecca. Lunedì 22 saranno i militari della sezione di atletica leggera del Centro Sportivo Carabinieri di Bologna a succedersi tra il Comando di Codigoro e Piazza Tre Martiri a Rimini, in particolare: gli appuntati Gianni Bruzzi, Stefano La Rosa, Matteo Giupponi e i carabinieri Mattia Moretti, Stefano Chiesa, Sergyi Polikarpenko e Michela Cesarò. La carovana si sposterà poi in auto sino a Perugia, da dove, mercoledì 23 aprile, toccherà al personale dell’Esercito percorrere altri 141 km, fino a Piazza San Lorenzo a Formello, in provincia di Roma. Gli ultimi 30 km che separano da piazza Papa Pio XII in Vaticano, antistante al colonnato del Bernini dove sarà collocato il gonfiabile dell’arrivo, saranno percorsi dai Marescialli Giovanni Attomanellii e Salvatore Iacona, del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri di Roma, e dal Comandante della Legione “Veneto”, Generale di Divisione Giuseppe La Gala. Il traguardo sarà tagliato dal fondatore di Città della Speranza, Franco Masello. Seguiranno la partecipazione all’udienza generale del Santo Padre in Piazza San Pietro e l’incontro con lo stesso a cui sarà consegnato il testimone azzurro che i corridori si saranno scambiati ogni 10 o 20 km circa. Ad offrirlo a Papa Francesco sarà un bambino di 4 anni guarito da Retinoblastoma. All’interno saranno custoditi messaggi sia di pazienti in terapia sia di persone che oggi stanno bene. Sarà possibile seguire la “Staffetta per la Speranza” tramite i canali social di Città della Speranza (Facebook, Instagram e YouTube). L’invito, a quanti incontreranno i corridori lungo l’Italia, riconoscibili per indossare una maglietta blu logata e per essere scortati, è di postare le foto indicando l’hashtag ufficiale #staffettaperlasperanza. L’iniziativa, di cui è testimonial il cantautore Red Canzian, è resa possibile grazie al contributo di Eismann, Ortoromi, Karizia, Matt, Salix, Sanpaolo Invest – Private Banker Flavio Destro, Target Point, Viaggiare – Frattin Auto, Xacus, Aurora 76 Runners, è-di energia. 
  3. Kosovo - Contingente MSU Carabinieri inaugura un campo di pallacanestro nella scuola di “Kralj Milutin”

    Con tale evento si intende consolidare e ravvivare lo spirito di fratellanza e di fattiva collaborazione tra le forze poste in campo da MSU Carabinieri e da tutti i Contingenti  della Missione in Kosovo facenti capo a KFOR e alla NATO e la popolazione del Kosovo, per garantire un adeguato sostegno alle locali Amministrazioni che stanno cercando di migliorare ed implementare il livello scolastico nei vari settori dell’istruzione attraverso un processo di modernizzazione dei programmi didattici. Alla cerimonia erano presenti il Comandante del Reggimento Carabinieri MSU  (Multinational Specializated Unit) Colonnello ISSMI Ruggero Capodivento, il Sindaco di Gracanica Srdan Popovic, il Direttore della Salute Alaksandar Popovic, il Dirigente Scolastico Dr. Vlada Milkic, il personale della Ci.Mi.C. (Civil Military Cooperation) di MSU Carabinieri, una rappresentativa del Liaison Monitoring Team dell’Esercito Sloveno appartenente al Joint Regional Detachment South East che opera in Gracanica, numerosi studenti frequentanti la scuola, gli insegnanti, una rappresentanza dei genitori degli alunni, media locali e nazionali che hanno proceduto alle riprese dell’evento e successivamente ad intervistare le Autorità presenti. Dopo il taglio del nastro e l’illustrazione del progetto da parte del personale che ha proceduto materialmente alla sua realizzazione, è seguita una breve e simbolica partita di pallacanestro tra una rappresentanza degli insegnanti ed alcuni Carabinieri di MSU della missione in Kosovo.
  4. Roma - Il Direttore Nazionale della Gendarmeria Nazionale Argentina in visita al Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri

    Nella mattinata odierna, il Direttore Nazionale della Gendarmeria Nazionale Argentina, Comandante Generale Gerardo Josè Otero, si è recato a Roma in visita al Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri. Al suo arrivo, il Gen. Otero è stato ricevuto dal Comandante Generale dell'Arma Giovanni Nistri, con il quale si è intrattenuto a colloquio per confermare e rafforzare i consolidati rapporti di amicizia e collaborazione tra le due Forze di Polizia. Successivamente, il Direttore ha brevemente incontrato i Vertici istituzionali della Benemerita. Momento particolarmente significativo della visita è stata la cerimonia di conferimento al Gen. Otero, da parte del Comandante Generale dell'Arma, della "Croce d’Oro al merito dell’Arma dei Carabinieri", concreta testimonianza delle intense e proficue relazioni tra le due Istituzioni. Nel corso dell’incontro, i Generali Nistri e Otero hanno altresì firmato la “Dichiarazione Congiunta”, finalizzata a riaffermare le volontà istituzionali di piena attuazione dell’Accordo di Cooperazione del 2002, ulteriore evidenzia dei particolari legami fra Arma e Gendarmeria, rafforzati dall'impegno comune in numerosi settori operativi.
  5. Tarvisio (UD) - Cerimonia di commemorazione del 75° anniversario dell’eccidio dei 12 Carabinieri caduti a Malga Bala.

    Si è svolta oggi, alla presenza di Autorità politiche, civili, militari e religiose, la Cerimonia di commemorazione del 75° anniversario dell’eccidio dei 12 Carabinieri caduti a Malga Bala (oggi Slovenia) il 25 marzo 1944 e decorati di Medaglia d’Oro al Merito Civile. La cerimonia commemorativa è iniziata con la Santa Messa nella Chiesa “Santi Pietro e Paolo” di Tarvisio. Al termine, è stata deposta una corona d’alloro all’interno del Tempio Ossario dove sono custoditi i resti di sette dei dodici Caduti (gli altri sono stati nel tempo traslati e tumulati nei rispettivi paesi di origine). Un picchetto di Carabinieri in grande uniforme ha reso gli Onori ai Caduti al suono del “Silenzio d’ordinanza”. Nel rievocare l’evento e nel dare lettura della motivazione delle Medaglie d’Oro al Merito Civile “alla memoria” (tributate per il senso del dovere dimostrato fino all’estremo sacrificio), sono stati ricordati gli alti valori di coraggio, umanità e abnegazione, incarnati, oggi come allora, dall’impegno quotidiano degli uomini e delle donne dell’Arma, in Italia e all’estero, in favore delle Comunità. A margine, è stata allestita una mostra fotografica, con l’esposizione di uniformi storiche dell’epoca.
  6. Roma - Siglato oggi il Protocollo d’intesa tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e l’Arma dei Carabinieri.

    Stamattina, presso il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, il Ministro Marco Bussetti e il Comandante Generale dell’Arma dei @Carabinieri Giovanni Nistri hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa per “Accrescere nei giovani la cultura della legalità e la consapevolezza dell’importanza della sicurezza, favorendo la conoscenza e il rispetto delle regole”. Lo scopo dell’accordo, il primo sottoscritto tra le due Amministrazioni e siglato alla presenza di 35 studenti del Liceo Scientifico Manfredi Azzarita di Roma, è quello di educare gli studenti all’esercizio della democrazia, nei limiti e nel rispetto dei diritti inviolabili, dei doveri inderogabili e delle regole comuni condivise, quali membri della società civile, promuovendo al tempo stesso negli alunni la consapevolezza dei valori fondanti e dei princìpi ispiratori della Costituzione italiana per l’esercizio di una cittadinanza attiva a tutti i livelli del sistema sociale. Per raggiungere questi obiettivi, il MIUR e l’Arma dei carabinieri avvieranno un progetto congiunto per ampliare e approfondire l’offerta formativa degli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, attraverso specifici interventi in particolare nei temi dell’educazione alla legalità ambientale, del bullismo e cyberbullismo, degli “interessi diffusi” della collettività,  della sicurezza stradale, delle sostanze stupefacenti, della violenza di genere, dei diritti umani e delle funzioni di polizia, della cooperazione internazionale, della tutela del patrimonio culturale, più altri argomenti attinenti alla legalità concordati a livello periferico tra i Dirigenti scolastici e i Comandanti dell’Arma. In concreto l’Arma dei carabinieri, attraverso le sue articolazioni territoriali, attuerà conferenze sulla legalità, concorsi letterari e artistici, produzione di cortometraggi su tematiche attinenti alla legalità, oltre che visite ai Comandi territoriali o ai Reparti Specializzati dell’Arma e giornate didattico-culturali presso le riserve naturali del comparto forestale. Tutte queste attività saranno sovrintese da un Comitato Tecnico-Scientifico paritetico, coordinato dal Direttore Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del MIUR, che ne approverà il piano annuale.
  7. Urbino (PU) - Accademia di Belle Arti di Urbino: Cerimonia di consegna della cartella "Carabinieri per l'Arte" per il 50° anniversario dell'istituzione del TPC

    Ad Urbino, nell’Aula Magna dell’Accademia di belle arti, il Senatore Giorgio Londei, Presidente dell’Accademia, con la partecipazione del Professore Gianluca Murasecchi, Docente di Grafica, ha consegnato al Generale di Brigata Fabrizio Parrulli, Comandante Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, la cartella “Carabinieri per l’Arte”, con cui la prestigiosa Istituzione dell’alta formazione artistica ha inteso rendere omaggio al 50° anniversario del reparto specializzato che l’Arma dei Carabinieri e il Ministero per i beni e le attività culturali hanno posto al servizio della tutela del patrimonio culturale. Il 3 maggio prossimo, infatti, il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale festeggerà i suoi primi 50 anni: mezzo secolo di successi nella prevenzione e repressione dei reati contro i beni culturali e paesaggistici, costellato da recuperi di capolavori indiscussi dell’arte di ogni tempo. La cartella “Carabinieri per l’Arte”, che contiene una serigrafia di Gianmarco Palacay, studente del Biennio Specialistico in Edizioni e Illustrazione per la Grafica d’Arte ed è accompagnata dai testi di Giorgio Londei, Umberto Palestini, Fabrizio Parrulli, con una nota di Gianluca Murasecchi e Giovanni Turria, rappresenta l’ultima iniziativa della serie di attività che segnano la collaborazione, ormai divenuta storica, tra l’Arma dei Carabinieri e l’Accademia di belle arti di Urbino. Con funzioni di polo informativo e di analisi, a favore anche delle altre Forze di Polizia, oggi il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale è presente sul territorio con 15 Nuclei e 1 Sezione (per la Sicilia orientale), dipendenti da un Gruppo e con un Reparto Operativo (articolato nelle Sezioni Antiquariato, Archeologia, Falsificazione e Arte Contemporanea) a cui sono attribuiti compiti di coordinamento investigativo sull’intero territorio nazionale e di cooperazione internazionale di polizia.
  8. Roma - Il Comandante delle Unità Mobili e Specializzate Carabinieri in visita agli allievi del 3° corso in Tutela della Salute.

    Il Generale C.A. Riccardo Amato, Comandante delle Unità Mobili e Specializzate dei Carabinieri, si è recato in visita presso l’Università degli Studi di “Tor Vergata” dove, accompagnato dal Gen. D. Adelmo Lusi, Comandante dei Carabinieri per la Tutela della Salute, ha incontrato i marescialli frequentatori del terzo corso in Tutela della Salute. L’iter formativo, iniziato lo scorso 28 gennaio e destinato a 43 Ispettori provenienti dall’Arma Territoriale, si avvia ormai al termine della sua prima fase, caratterizzata da oltre 300 ore di lezione tenute da docenti universitari dell’Ateneo romano e dal personale specializzato del NAS. Durante il suo intervento il Gen. C. A. Amato ha sottolineato l’importanza del ruolo che i nuovi Ispettori del NAS andranno a rivestire nel delicatissimo settore della tutela della salute, invitandoli ad unire alle nozioni appena apprese la loro esperienza di investigatori e di Carabinieri. Il corso proseguirà con un tirocinio di 6 mesi presso i NAS e un ulteriore ciclo di aggiornamento (follow up) presso il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute.
  9. Roma - I Carabinieri nell’Arte

    Dal 27 febbraio al 5 maggio 2019, presso il Salone d’Onore del Museo Storico, si tiene la mostra temporanea dal titolo “I Carabinieri nell’Arte”. (locandina)
  10. Vicenza - CoESPU. Visita del Comandante Generale

    Oggi 25 febbraio 2019, nel corso della mattinata, Il Gen. C. A. Giovanni NISTRI, Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, è giunto a Vicenza per visitare, per la prima volta, il CoESPU (Centro di Eccellenza per le Stability Police Units), con sede in Via Medici, Caserma “Chinotto”. Alla presenza dei più alti vertici dell’Arma presenti in Veneto (Il Comandante interregionale Gen. C.A. Enzo Bernardini e il Comandante di Legione Giuseppe La Gala) il Comandante Generale ha incontrato il Direttore del CoESPU, Gen. B. Giovanni Pietro Barbano e tutto il personale dipendente, congratulandosi per l’attività formativa del Centro di Eccellenza che da anni ormai dà lustro internazionale all’Arma e all’Italia. Durante il suo discorso a tutto il personale presente nel CoESPU Campus il Comandante Generale ha fornito un indirizzo chiaro e preciso, invitando tutti, indipendentemente da gradi e incarichi ricoperti, a perseverare nell’impegno e nell’abnegazione, ricordando ogni giorno con gioia la vocazione che accompagna ogni Carabiniere sin dall’arruolamento. Al termine della visita il Comandante ha proseguito con gli impegni istituzionali a Vicenza e in altre sedi del Veneto.
Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn